Home / IL CIBO NELLA REPUBBLICA CECA

IL CIBO NELLA REPUBBLICA CECA

Il cibo tradizionale ceco è un incubo per i vegetariani, essendo costituito da un menù di carne carico di colesterolo, accompagnato da gnocchi ad alto contenuto calorico e preferibilmente servito con birra in quantità. Chiedete informazioni a qualsiasi praghese sul piatto tipico della città, e quasi tutti vi diranno immediatamente “carne di maiale, cavolo, canederli” (Vepřo-knedlo-zelo). Tuttavia, se si è disposti a mettere da parte le nozioni di una sana alimentazione per qualche giorno, scoprirete che la cucina tradizionale ceca è molto gustosa. Il paese può vantare alcuni prodotti di primissima qualità, dalla cacciagione al pesce, dalle carni affumicate ai funghi di bosco,  e i migliori chef di Praga stanno cominciando a reinventare la cucina ceca con un tocco più leggero e ricco di inventiva. C’è una grande varietà di ristoranti tra cui scegliere – dall’asiatico, al francese e all’italiano, fino ai meno conosciuti come l’afghano –  senza dimenticare, naturalmente, pub e ristoranti che servono la tipica cucina ceca.

Il cibo tradizionale ceco

Se bisogna proprio dire la verità, la cucina ceca è spesso altrettanto gustoso, o anche più buona, di quella assai simile dei paesi vicini, come l’Austria e la Germania. I cechi hanno un numerose ricette simili alla cucina polacca, ungherese e tedesco. La maggior parte delle ricette della cucina ceca non è per nulla adatta ai vegetariani, perché la maggior parte dei piatti include salsicce di maiale e pancetta. Il maiale è onnipresente, e a volte si trova anche in piatti presentati come vegetariani. Tuttavia, la principale specialità dei pub è senza carne: si tratta dello smažený syr, il formaggio fritto, che viene servito sul pane a mo’ di cotolette. E’ di solito offerto con patatine fritte e maionese.

I piatti preferiti dai locali includono la cotoletta panata (Rizek), di kuřecí (pollo) o vepřоvý (maiale). Entrambi vengono impanate e fritte e normalmente sono servite accompagnate da una fetta di limone e assieme a patate, arrosto di maiale, canederli e gulasch. Il maiale è sempre presente e il koleno (stinco) è spesso un trionfo di semplicità in cucina, con una pelle croccante e succosa, e teneri pezzi di carne che si spolpano facilmente dall’osso. Lo stinco affumicato ha un sapore ancora migliore e viene spesso servito solamente con piccoli sottaceti e una insalata. Lo stinco è spesso cucinato con la birra scura, che aggiunge un gusto zuccherino alla sua pelle. Ovviamente, questo si combina perfettamente con una birra fresca.

Birra Ceca. Non solo i cechi sono innamorati della birra, ma qui la birra è veramente a buon mercato, dato che una pinta da mezzo litro di birra costa meno di un bicchiere di una bibita gassata o di una tazza di caffè. I marchi più noti sono Plzensky Prazdroj (Pilsner Urquell) e Budejovicky Budvar (Budweiser), ma Gambrinus, Krušovice, Radegast, Velkopopovický Kozel o Staropramen sono altrettanto buoni. In generale, Cerne pivo (birra scura) è dolce, mentre Svetle pivo (birra chiara) è amara.

Pilsner Urquell