Home / > PRESENTAZIONE DI PRAGA

> PRESENTAZIONE DI PRAGA

Benvenuti a Praga, la capitale della Repubblica CecaSituata al centro d’Europa – forse un po’  più a nord e ovest di quanto in molti si rendano conto – Praga sorge sulle rive del fiume Moldava, in un luogo che fu scelto tanto per il suo valore strategico che per la sua tranquillità: la famosa città vecchia è annidata in una conca di dolci colline.

Poco frequentata dai turisti fino al 1989, anno della caduta del regime comunista, ai nostri giorni Praga è tra le mete turistiche più visitate in tutta Europa.

Ci sono ben poche destinazioni che ancora possiedono la capacità di fare fermare a riflettere anche un turista stanco, città cui non è sufficiente per rendere giustizia con una semplice raccolta di gallerie o musei. Praga va certamente annoverata fra queste destinazioni. Non essendo mai stata rovinata dalla guerra, i 1000 anni di storia della città sono radicati nel suo essere. I suoi luoghi senza pari e la distinta personalità della città si sono evoluti facendo si che Praga si evolvesse in una delle principali capitali europee. Praga è stata la capitale della Boemia con il suo castello per centinaia di anni. Durante tutto il Medioevo, Praga ha acquisito importanza come la capitale di Carlo IV, che governò gran parte dell’Europa Occidentale come imperatore del sacro Romano Impero. Fra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo, Praga è stata la sede dei tribunali degli Asburgo e nel 1918 venne scelta come capitale della Cecoslovacchia, un nuovo paese indipendente. Il regime comunista ne prese il controllo durante il 1948 e governò il paese da Praga, finendo poi deposto nel 1989 grazie alla “Rivoluzione di Velluto”, che avvenne nella capitale. Nel 1992, una volta che gli slovacchi e i cechi decisero di prendere strade diverse, Praga venne dichiarata capitale della neonata Repubblica Ceca.

Praga è sempre stata, ed è tuttora, una città piena di contraddizioni. E’ infatti nota per le sue opere d’arte – in passato come al giorno d’oggi – dipinti, sculture, letteratura, musica, design e architettura. Tuttavia, è altrettanto nota per il suo cibo sano, per la birra e per il settore turistico-commerciale. Inoltre, Praga è una città di rivolta e di protesta, abituata a far valere le cose in cui i praghesi credono. A partire dagli Hussiti del XV secolo, che combatterono contro l’egemonia della Chiesa cattolica, fino alla lotta contro il dominio comunista nel 1968 e (con più successo) nel 1989.

Praga - Magici edifici storici, cultura e vita notturna

Nonostante questo, la città ha felicemente accolto il consumismo, cosa assai evidente nei nuovi sofisticati centri commerciali che sono in costruzione, e talvolta sembra voler modellare la propria identità su modello dello shopping globale di New York e Londra. Tuttavia, tutto quanto descritto costituisce parte del fascino di Praga, un luogo ove probabilmente c’è qualcosa che può piacere alle persone di qualsiasi gusto, in particolare se si può andare alla scoperta della città appena un po’al di là dei ritrovi turistici classici attorno a Piazza della Città Vecchia e al Castello. Un ottimo modo per apprezzare Praga è quello di fare delle semplici passeggiate sulle sue vie lastricate, godendo la sua meravigliosa architettura, gli edifici e le chiese che caratterizzano qualsiasi percorso. Per dirla tutta, a Praga ci sono più di 866 ettari di territorio cittadino che sono stati iscritti nel Registro del patrimonio naturale e culturale mondiale dell’UNESCO. La storia della città si estende per oltre 2000 anni, ed inizia con i Celti nel 200 aC circa. Di conseguenza, i turisti possono visitare luoghi d’interesse che vanno dal tempo del Sacro Romano Impero al periodo comunista.

Per di più, a Praga si trovano veramente tanti ristoranti e si svolgono avvenimenti culturali a bizzeffe cui partecipare: qui i turisti possono godere l’opera e i concerti di musica classica, oppure lasciarsi prendere dalla vita notturna in club e discoteche. In città si può mangiare  a prezzi ragionevolmente competitivi, e non mancate di degustare la famosa birra ceca come complemento del vostro pasto.

Vltava fiume

La città delle 100 Guglie

L’arazzo architettonico di Praga copre praticamente quasi tutti i principali stili europei, con notevoli esempi di gotico, romanico, rinascimentale, barocco, modernista e Art Nouveau incorporati in tutta la città. Ogni facciata mostra l’opera di un qualche maestro pittore o scultore, e dietro di esse hanno lavorato alcuni dei più noti musicisti europei, tra cui Dvořák, Smetana e Mozart. Parte del fascino di queste opere è inoltre conferito dalle numerose sfumature religiose e politiche ad esse connesse.

Il primo posto in assoluto deve essere assegnato al Castello di Praga, il centro del potere aristocratico durante il Medioevo. Il Castello si trova sulla sommità di una bassa cresta che offre piena vista sulla città. Grazie alla munificenza reale fu possibile costruire una corte, che attrasse molte persone ricche e potenti. Costoro spesero una fortuna per la costruire palazzi e residenze estive sontuose, servendosi dei migliori artisti dell’epoca. Anche il clero ebbe un ruolo importante nello sviluppo del Castello, anche se in circostanze complesse: in questo periodo infatti la Boemia era il grande campo di battaglia tra i riformatori della chiesa e i partigiani cattolici. Le innumerevoli splendide chiese, le cattedrali, i conventi, i monasteri e le cappelle costruite qui riflettono l’intensità del conflitto – e il trionfo, alla fine, dei cattolici. Da qui deriva il soprannome di Praga: la “Città delle 100 guglie”.

Le numerose fasi di costruzione e ricostruzione hanno sviluppato uno dei paesaggi urbani più belli d’Europa. È innegabile che, in una calda giornata estiva, Praga ha un potente carattere pittoresco. La città può però essere altrettanto magica se si osservano le sue tinte autunnali color del rame, o quando è coperta dalla neve frizzante dell’inverno. Di notte Praga è ancora più emozionante, quando gli edifici illuminati dal bagliore delle luci stradali si riflettono sulle acque del fiume Moldava.

castello Praga

Cultura, arte e tempo libero

Cultura, arte e tempo liberoCentinaia di anni di teatro, arte e musica di prima classe hanno prodotto una società sofisticata e colta: i cittadini di Praga visitano le gallerie e i teatri della loro città nella stessa misura dei turisti, crogiolandosi tra le gemme artistiche dell’epoca asburgica e le illustri innovazioni artistiche che hanno caratterizzato il nazionalismo in via di sviluppo per tutto il XIX secolo. Il prezzo dei biglietti per concerti e altre spettacoli in città è ancora abbastanza competitivo rispetto ad altri paesi, così da consentire ai fruitori (turisti e locali) di ogni ceto sociale di partecipare alla ricca scena culturale di Praga.

Tuttavia, la parte colta artistico-critica della città non è sempre dominante: la Repubblica Ceca è tra i principali produttori di birra al mondo, e la gente è spesso di casa a bere nelle innumerevoli birrerie praghesi, o fuori per visitare i fumosi jazz club o rock bar locali. La cultura del caffè, che ha influenzato molti degli artisti della città, da Havel a Kafka, è ora essenzialmente consegnata alla storia. Pertanto vi sono molte più probabilità di vedere persone che mangiano un ghiacciolo, prendono una boccata d’aria fresca in uno dei numerosi parchi praghesi, o girano per la città in una Škoda prodotta nella Repubblica Ceca, che imbattersi in gente che discute di filosofia.

 

Una città moderna

Una città moderna, Dancing HouseSe si guarda indietro al 1989, molte cose sono cambiate sia per Praga che per i suoi residenti. I giovani sono cresciuti godendo il tipo di libertà che è stato a lungo apprezzato dai giovani in tutto il mondo occidentale. Per certi versi, Praga non si discosta troppo da molte altre grandi città europee: la città è ora piena di catene di negozi di abbigliamento stranieri, che vendono gli stessi articoli di moda a Parigi, Milano e Londra. Praticamente tutti possiedono un telefono cellulare, le vendite di CD sono dominate dalle stesse band degli altri paesi, anche se c’è un ben sviluppata scena rock e pop Ceca.

L’economia della Repubblica Ceca trae grande beneficio dal progressivo aumento del numero dei turisti avvenuto dopo la Rivoluzione di Velluto. Conseguentemente molti edifici storici sono stati del tutto ristrutturati. Purtroppo, alcuni di questi lavori di ristrutturazione sono stati eseguiti in modo dissennato e hanno finito per minare l’autenticità dell’edificio. Il risultato è che Praga rischia di trasformarsi in un parco di stile sul tema dell’Europa centrale. E’ senza dubbio difficile evitare gli altri turisti, siano essi coppie in luna di miele che si tengono per mano mentre camminano per le strette viuzze, oppure studenti in giro per l’Europa al risparmio, o grandi gruppi che marciano con energia intorno alla piazza della città.

Nonostante questo, Praga è ancora tra i luoghi più suggestivi e affascinanti da visitare in Europa. Angoli tranquilli, o anche interi quartieri possono essere scoperti da chiunque sia disposto a fare lo sforzo di cercarli. Già il fatto che la città sia in grado di soddisfare i bisogni differenti di tutti questi gruppi di individui cosmopoliti, è una testimonianza della capacità di Praga di sfruttare i suoi svariati tesori.

 

Jennifer Lawrence dice: Il luogo migliore per un matrimonio? Sicuramente Praga!

L’attrice Jennifer Lawrence ha scioccato tutta l’America quando ha rivelato che immagina il proprio matrimonio in un solo luogo al mondo! E quale posto ha in mente? Ovviamente, Praga! Cos’è che l’ha affascinata così tanto nella capitale della Repubblica Ceca?

Quando Jennifer Lawrence ha reso noto il messaggio, si è subito sparso in tutto il mondo. Nella sfera dello spettacolo nessuno parla d’altro che della notizia per cui la splendida star del film Hunger Games, vuole sposare il compagno, Nick Hoult, a Praga!

In realtà l’attrice ha trascorso a Praga abbastanza tempo da rimanere affascinata da questa capitale. Le riprese del film Serena sono state girate qui. “Jennifer si è innamorata della capitale ceca mentre girava il film Serena e spera che questa sia la città in cui dirà il fatidico sì a Nick,” secondo J-14.com, una delle fonti. Di fatto, però, la coppia non è nemmeno fidanzata ancora!

A Jennifer davvero piace molto Praga e durante una delle interviste ha dichiarato che una volta lasciata Hollywood, si immagina soltanto una vita a Praga. “Vorrei continuare a girare film, per esempio dal Kentucky, o da Praga o in altri posti,” ha detto.

Se sia vero oppure soltanto un messaggio promozionale per la seconda parte del film Hunger Games… non si sa. Comunque, Jennifer e Nick non progettano un matrimonio spettacolare, quindi è possibile che il Municipio della Città Vecchia e un ambiente poco familiare siano i luoghi giusti…

PAT