Home / Notizie / Restrizioni di viaggio per viaggi verso/da la Repubblica Ceca – COVID-19

Restrizioni di viaggio per viaggi verso/da la Repubblica Ceca – COVID-19

INGRESSO NELLA REPUBBLICA CECADA UN PAESE SICURODA UN PAESE A RISCHIO**
Cittadino cecoSì, quarantena obbligatoria nel caso di presenza dei sintomi della malattiaSì, quarantena obbligatoria
Straniero con permesso di soggiorno nella Repubblica Ceca (che al momento della dichiarazione dello stato di emergenza si trovava fuori dal paese)Sì, quarantena obbligatoria nel caso di presenza dei sintomi della malattiaSì, quarantena obbligatoria
Straniero (turista)INGRESSO NON CONSENTITOINGRESSO NON CONSENTITO
PARTENZA DALLA REPUBBLICA CECAVERSO UN PAESE SICUROVERSO UN PAESE A RISCHIO**
Cittadino cecoPARTENZA NON CONSENTITA (Solo cittadini detentori di permesso di soggiorno del paese di destinazione)PARTENZA NON CONSENTITA (Solo per cittadini detentori di permesso di soggiorno del paese di destinazione)
Straniero con permesso di soggiorno in Repubblica CecaSì (senza la possibilità di rientrare durante lo stato di emergenza)Sì (senza la possibilità di rientrare durante lo stato di emergenza)
Straniero (turista)Sì (senza la possibilità di rientrare durante lo stato di emergenza)Sì (senza la possibilità di rientrare durante lo stato di emergenza)

Non sarà consentito l’ingresso nel paese agli stranieri per i 30 giorni successivi al 13 marzo 2020 ore 14:00. La dichiarazione, il prolungamento e la cancellazione dello stato di emergenza verranno annunciati, come di consueto, attraverso i mezzi di comunicazione di massa. Ci si aspetta che il divieto venga prolungato.

Per vedere la lista delle eccezioni di viaggio nella Repubblica Ceca durante lo stato di emergenza, visitare questo link.

Per ulteriori informazioni sui confini della Repubblica Ceca durante lo stato di emergenza, visitare questo link.

**È possibile trovare la lista dei paesi a rischio secondo le informazioni del Ministero della Salute della Repubblica ceca qui.

Risorse utili:

·  Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Ceca

·  Ministero Affari Esteri su Twitter (in inglese)

· Ministero della Salute della Repubblica Ceca

· Ministero dell’Interno della Repubblica Ceca

· Aeroporto di Praga

· Radio Prague International

Misure contro il Coronavirus nella Repubblica Ceca

Per far fronte alla pandemia del Coronavirus, il governo ceco ha dichiarato lo stato di emergenza. Tra le altre cose, introduce un divieto assoluto sui viaggi. È possibile trovare in basso una lista delle FAQ.

Tutte le informazioni sono soggette a modifica.

FAQ

Sono un turista che si trova nella Repubblica Ceca. Il divieto di viaggiare vale anche per me?

No, i turisti non hanno alcuna restrizione sulla propria capacità di uscire dalla Repubblica Ceca.

Sono uno studente in Repubblica Ceca. Il divieto di viaggiare vale anche per me?

No, in quanto studente puoi decidere di fare ritorno al tuo paese in qualsiasi momento. Se decidi in tal senso, ti sarà consentito di lasciare la Repubblica Ceca, ma non ti sarà permesso di rientrare finché non verrà rimosso il divieto di viaggio.

Il divieto di viaggio si applica anche ai passeggeri di transito?

No, tuttavia, il governo ceco ha indicato che questa interpretazione potrebbe cambiare. Ma dato il numero molto limitato di voli operativi, il transito aereo è molto improbabile.

Che conseguenze ci sono per i frontalieri?

Per informazioni aggiornate, visitare il sito del governo.

In Repubblica Ceca i ristoranti sono aperti?

No, i ristoranti sono chiusi, fatta eccezione per i negozi di takeaway e che effettuano la consegna di cibo. Molti ristoranti hanno risposto a questa situazione e si sono mobilitati per offrire cibo takeaway e consegne a domicilio.

Quando sono aperti negozi, farmacie e banche?

Tutti i negozi che possono fornire i propri servizi possono restare aperti dalle 6 del mattino fino alle 8 di sera. Potrebbero esserci delle eccezioni, come le pompe di benzina, le farmacie di emergenza, ecc. Si prega inoltre di notare che dalle 8 alle 10 della mattina, gli alimentari, le farmacie e gli uffici postali permettono solo l’ingresso di persone da 65 anni di età in su. L’obiettivo è quello di ridurre i contatti e gli assembramenti, e ciò ha portato a un aumento significativo delle persone che vengono la mattina. La seconda ragione è quella che i pensionati sono le persone più vulnerabili, quindi ha più senso andare nei negozi subito dopo l’apertura, quando non c’è ancora nessuno.

Si prega di notare che le banche e gli uffici postali effettuano servizio solo durante orari limitati, ad esempio, dalle 10 alle 14. Dato che possono variare, quella di controllare gli orari d’apertura online è un’ottima idea.

Che significa lo stato di emergenza per i turisti?

Dopo la dichiarazione dello stato di emergenza per un periodo di 30 giorni (15 marzo 2020), il governo ha deciso che a partire da lunedì (16 marzo) le persone potranno uscire di casa solo per esigenze lavorative, l’acquisto di cibo e la visita a familiari in caso di emergenza. In generale, tutte le attività a parte i supermercati, le farmacie, servizi di ferramenta e riparazioni di elettrodomestici e prodotti, sono probabilmente chiusi. Ci si aspetta che il divieto venga prolungato.

È proibito qualsiasi assembramento in pubblico di più di due persone, con l’eccezione dei membri dello stesso nucleo familiare, ragioni di lavoro essenziali o funerali.

Gli eventi pubblici come messe, spettacoli teatrali e altri eventi culturali sono proibiti.

Anche le aree gioco comuni e le zone per fare esercizio all’interno dei parchi verranno chiuse, ma non i parchi in sé.

Devono essere chiusi anche luoghi di culto come chiese e moschee, ad eccezione delle celebrazioni funebri.

I cittadini hanno l’obbligo di indossare maschere protettive in pubblico e, quando si trovano in luoghi pubblici, le persone devono restare ad almeno 2 metri di distanza l’una dall’altra.

Sono ancora operativi i voli all’aeroporto di Praga?

La maggior parte delle compagnie aeree che operano all’aeroporto di Praga hanno cancellato o ridotto la maggior parte dei voli programmati. Potrebbe essere possibile che presto, in base allo sviluppo del coronavirus, non ci saranno più voli programmati, dato che le linee aeree stanno tenendo a terra i propri velivoli.

Sono sospesi tutti i servizi di taxi? 

Il divieto sui taxi si applica solo agli autisti sprovvisti di licenza per taxi, che riguardano alcune applicazioni per la condivisione delle corse. I servizi di taxi sono autorizzati a prestare servizio nell’ambito delle linee guida della quarantena imposta dal governo (per esempio, andare al lavoro, fare la spesa, andare a una visita medica, e altri scopi come previsto dal governo). 

Gli hotel e altri alloggi sono aperti?

In generale, è fatto divieto a tutte le strutture ricettive di fornire servizi di alloggio. Tuttavia, questo divieto non si applica per l’alloggio di stranieri finché questi non lasciano il territorio della Repubblica Ceca e per gli stranieri titolari di permesso di lavoro nella Repubblica Ceca. Le strutture ricettive possono continuare a fornire servizi di alloggio, ma solo per quegli stranieri e cittadini cechi che necessitano di alloggio per scopi di business o altre attività simili.

Che succede se non ho la possibilità di lasciare la Repubblica Ceca prima che il mio visto o la residenza scadano?

Durante i 30 giorni per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza, il Ministero degli Affari Esteri fornirà un’esenzione a tutti i viaggiatori che sono impossibilitati a partire per via della mancanza di vettori. Si prega di prendere visione delle specifiche informazioni fornite dal Ministero dell’Interno riportate di seguito.

Gli stranieri che si trovavano legalmente nel territorio della Repubblica Ceca nel momento in cui è stato dichiarato lo stato di emergenza, potranno prolungare il soggiorno per la durate dello stato di emergenza senza il bisogno di risolvere i problemi legati allo status di residenza. In caso di visti a breve termine, saranno automaticamente prolungati senza la necessità di contattare le autorità, in caso di visti a lungo termine/permessi di soggiorno superiori ai 90 giorni, la richiesta di prolungamento deve essere effettuata via posta o in modo elettronico, ma non personalmente presso i nostri uffici.

Cosa devo aspettarmi se sono uno straniero con permesso di soggiorno della Repubblica Ceca e devo recarmi all’estero? 

Se sta lasciando il paese per un periodo temporaneo (mentre lo stato di emergenza è in vigore) e pianifica di viaggiare verso un paese vietato, verrà rimandato indietro all’aeroporto o alla frontiera terrestre. Le sarà permesso di viaggiare verso un paese sicuro oppure verso un paese vietato tramite scalo. Lo scalo non è coperto dal divieto, quindi è possibile effettuare scali attraverso uno dei paesi vietati. Come noto, questo potrebbe cambiare. Il transito via terra è vietato.

I prezzi dei voli sono aumentati oltre le mie disponibilità finanziarie. Cosa dovrei fare?

Ci si aspetta che siano i viaggiatori a coprire il costo del proprio viaggio. Può provare a contattare la propria ambasciata o consolato per aiuto.

Quanto dureranno le restrizioni di viaggio e le misure di quarantena in Repubblica Ceca?

Difficile dirlo. Le strette misure di quarantena cominceranno a essere allentate non prima di metà aprile 2020, se l’infezione rallenta. Le restrizioni alle frontiere e di viaggio potrebbero rimanere in vigore per mesi, se non anni. In alcune parti del mondo, la malattia potrebbe durare per un anno o due, e l’impossibilità di viaggiare potrebbe avere la stessa durata.

Devo vedere un dottore. Come fisso un appuntamento?

Ai medici generali sprovvisti di mascherine e respiratori è stato raccomandato di non visitare pazienti e di restringere la propria attività nel fornire servizi online e prescrizioni elettroniche. Anche i dottori dotati di abiti protettivi potrebbero non riceverla senza appuntamento. Se sentisse di avere i sintomi del coronavirus o altri problemi di salute impellenti, contatti il proprio medico o il rispettivo ufficio igiene. È stato richiesto che tutti rimandino le visite dal dottore quanto più possibile.

PAT