Home / ESPLORARE PRAGA

ESPLORARE PRAGA

Grazie alle sue innumerevoli viste da fiaba, Praga è bella in un modo tale da far fermare continuamente anche il viaggiatore più esigente a scattare foto. La città è fisicamente divisa in due dal fiume Moldava che scorre da sud a nord con una pronunciata ansa verso est.

Per conoscere il cuore pulsante di Praga bisogna recarsi in Piazza della Città Vecchia ovvero Staroměstské náměstí una delle piazze più belle del mondo. A due passi dalla piazza potrete addentrarvi all’interno dell’affascinante Quartiere ebraico avvolto da molte leggende. Per gli amanti del romanticismo non c’è posto più bello di Praga del Ponte Carlo all’alba, mentre il più incantevole tramonto si può osservare dalle mura del mitico Vyšehrad, luogo in cui ebbe inizio la storia dello stato boemo.

ESPLORARE PRAGA

Uno dei modi migliori per farsi un’impressione generale della città è semplicemente di andare in giro a passeggio. Praga è piena di stradine tortuose e vicoli che vi porteranno presso grandi negozi, pub,  e caffè.

Originariamente, Praga era composto da cinque città indipendenti: Hradcany (zona Castello), Malá Strana (Piccola Città), Stare Mesto (Città Vecchia), Nové Mesto (Città Nuova) e Josefov (Quartiere Ebraico); queste zone ancora costituiscono il cuore di Praga, quello cui si pensa quando si immaginano le sue tortuose strade lastricate e famose piazze.

Hradčany, sede dei nobili cechi per centinaia di anni, è incentrata sul Pražský hrad (Castello di Praga), il sito dell’ufficio del presidente. Il Castello di Praga, un gruppo di edifici bianchi affiancati fra di loro intorno ai campanili aguzzi di una cappella,  domina la città da una collina ad ovest del fiume Moldava. Da Hradčany, una scalinata porta giù al quartiere di Mala Strana, una zona caratterizzata di palazzi decorati, costruiti per la nobiltà Ceca del XVII e XVIII secolo.

La silhouette rappresentativa della città è il monumentale Castello di Praga, simbolo delle terre ceche, residenza eterna di governatori boemi e, secondo il Guinness dei Primati il più grande castello medievale del mondo. È un luogo assolutamente da non perdere durante la visita alla Praga delle cento torri. 

L’imponente Karlův most (Ponte Carlo) collega la Piccola Città con il centro storico. Il centro storico è circondato dall’ansa della Moldava e da tre grandi viali commerciali: Revolucni ad est, Na příkopě a sud-est e Národní třída a sud. A pochi isolati a est del ponte si trova il punto focale del distretto: Staroměstské náměstí (Piazza della Città Vecchia), un mercato medievale impreziosito da case in stile barocco con colori pastello, una delle più belle piazze d’Europa. A nord della Piazza della Città Vecchia il piccolo quartiere ebraico si dipana attorno all’elegante viale Pařížská.

Al di là delle antiche mura della Città Vecchia, a sud e ad est si estende la Città Nuova. Il nome “nuovo” è un termine improprio, in quanto la Città Nuova risale al XIV secolo, quindi è nuova solo quando confrontata con la vicina Città Vecchia. Oggi questo è un quartiere per lo più commerciale, e comprende le maggiori piazze della città, Karlovo náměstí (Piazza Carlo) e Václayské náměstí (Piazza Venceslao).

 

PAT