Le torri di Praga

Le torri di PragaLe 500 guglie di Praga si vedono meglio dall’alto! Ecco una sintesi delle torri praghesi più e meno note. La “Torre Eiffel in miniatura” è raggiungibile grazie alla funicolare vicino alla fermata del tram a Újezd. 

Una volta scesi dalla funicolare (alla seconda fermata), seguite la folla che si dirige alla Torre panoramica di Petřín, costruita nel 1891 per imitare quella vera in occasione dell’Esposizione giubilare. Senza dubbio, fornisce una delle vedute più complete di Praga. Accanto si trova la Torre della Chiesa di San Nicola, che è stata riaperta al pubblico di recente. Fin dal 1950, è stata impiegata dalla polizia segreta della Cecoslovacchia per tenere sotto controllo i rapporti tra le ambasciate occidentali circostanti.

Il Ponte Carlo ha una torre su ciascun lato: la Torre del Ponte della Città Vecchia e la Torre del Ponte della Città Piccola. Quest’ultima è la più antica, con struttura romanica che risale al 1249, mentre la prima è stata costruita insieme al Ponte Carlo ed è ritenuta tra i migliori esempi di architettura gotica in tutta Europa.

La Torre delle Polveri è tra le strutture medievali più significative nella Città Vecchia a Praga. È qui che le corti reali iniziavano le processioni per l’incoronazione in direzione del castello. Anch’esso situato nella Città Vecchia, il Palazzo Comunale è stato sede di episodi macabri della storia ceca, come l’incarcerazione e l’esecuzione di 27 capi della Battaglia per la Montagna bianca nel 1621. Da non dimenticare è la Torre della Televisione a Žižkov. Anche se non occupa una posizione centrale, l’edificio più alto di Praga ora è famoso soprattutto per le sculture di “alieni infantili“ costruite dallo scultore ceco David Černy nel 2000.

PAT

Check Also

Ponte Carlo

Il Ponte Carlo (Karlův most), risalente al XIII secolo e fiancheggiato per mezzo chilometro da statue barocche rientra tra le attrazioni turistiche più popolari della città. Passeggiare lungo questo ponte intrigante con vedute stupende sul Castello di Praga e il fiume Vltava è l’attività che tutti preferiscono. Purtroppo il ponte è vittima della sua stessa popolarità: la maggior parte del tempo è affollato di turisti e cechi, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.