Palazzo Sternberg

L’edificio barocco del diciassettesimo secolo, costruito dal Conte Venceslao Sternberg tra il 1698 e il 1707, ospita ora la straordinaria collezione degli Antichi Maestri della Galleria Nazionale.

Il palazzo si trova dietro alla Piazza Hradčany e la collezione è organizzata cronologicamente secondo il paese d’origine di ogni artista. L’opera di cui la galleria va maggiormente fiera è la Festa delle Ghirlande di Rose (1506) di Albrecht Durer, ottenuta dall’Imperatore Rodolfo II perchè raffigura uno dei suoi antenati, Massimiliano I (che si vede sullo sfondo insieme a Papa Giulio II). Anche la pittura Tedesca è qui rappresentata da Holbein il Vecchio e Lucas Cranach, con l’affascinante Adamo ed Eva. Vi si trovano lavori di Geertgen tot Sint Jans, Jan Gossaert e i Brueghels, padre e figlio. Il dipinto di Peter Brueghel il Vecchio, La Danza dei Contadini, ha il suo ritmo che suggerisce l’armonia di un’animato ballo. Eccezionale tra i lavori più recenti è un ritratto di Rembrandt, lo Studioso alla Sua Scrivania (1634), ed alcuni dipinti di Rubens, incluso il Martirio di San Tommaso (1637-39), che gli fu commissionato dalla chiesa di Malá Strang. In comparazione, il Rinascimento Italiano è meno presente, nonostante Andrea della Robbia, Sebastiano del Piombo e Piero della Francesca sono tutti inclusi nella collezione così come si possono trovare i bellissimi pannelli dell’altare dell’artista Senese del quattordicesimo secolo, Pietro Lorenzetti. Si trovano qui nella galleria anche dipinti del diciottesimo secolo di artisti della Scuola Veneziana, che comprendono Tiepolo e Canaletto, e due opere Spagnole, la Testa del Cristo di El Greco e un ritratto del Goya, il Don Miguel de Lardizabal. La superba collezione dell’arte Francese del diciannovesimo e del ventesimo secolo si trova ora nel Palazzo Veletrzny.

Indirizzo: Hradčanský náměstí 15, Hradčany; Aperto Martedì-Domenica dalle 10 alle 18; Entrata: libera ogni primo Mercoledì del mese.

Check Also

Ponte Carlo

Il Ponte Carlo (Karlův most), risalente al XIII secolo e fiancheggiato per mezzo chilometro da statue barocche rientra tra le attrazioni turistiche più popolari della città. Passeggiare lungo questo ponte intrigante con vedute stupende sul Castello di Praga e il fiume Vltava è l’attività che tutti preferiscono. Purtroppo il ponte è vittima della sua stessa popolarità: la maggior parte del tempo è affollato di turisti e cechi, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.