Visite Guidate In Solitaria Con il Tram 22

Visite Guidate In Solitaria Con il Tram 22Invece di andare in giro per Praga con l’autobus, fate un tour gratuito su un tram: il tram 22 offre un bel giro per conoscere la città. Parte circa ogni 5-10 minuti, e i passeggeri possono salire o scendere come vogliono – è necessario acquistare un biglietto standard da 32 CZK, la cui validità è di 90 minuti.

Prendete il tram nella Citta Nuova e passate il fiume entrando nella Città Piccola, passando poi presso il Castello (il tram si ferma a Pohořelec). Noterete come sia semplice utilizzare il tram, orientarvi, e arrivare rapidamente al castello in modo diretto, risparmiando i 250 CZK di viaggio in taxi o un sacco di sudore.

Iniziate il vostro viaggio presso la fermata di Národní Třída (di fronte alla fermata della metropolitana omonima, prendete il tram più vicino alla metropolitana, sul lato della strada in cui si trova il supermercato Tesco). Il tram sferraglia e gira lungo Národní Třída (Via Nazionale). Un’altra possibilità, dato che molti luoghi consigliati per dormire e mangiare si trovano vicino fino alla fermata Namesti Miru (4 fermate prima di Národní Třída), si potrebbe iniziare il tour da lì.

La fermata seguente è quella di Národní Divadlo, ove noterete il Teatro Nazionale e di fronte il Café Slavia, poco prima che il tram che attraversi il fiume. Considerate le varie opzioni per il noleggio di imbarcazioni – l’isola ha numerosi pontili per il noleggio – le spiagge romantiche, e godetevi i bei panorama del castello. Quattrocento metri a monte, un po’ più difficile da vedere, si trova la Casa Danzante, progettata da Frank Gehry.

La fermata successiva, Újezd, si trova di fronte ad un parco. Osservate il Monumento alle vittime del Comunismo: in un angolo, le spettrali figure in bronzo scendono sui gradini del parco. Una funicolare porta alla Torre di Petrin, la cui forma ricorda la Tour Eiffel.

Successivamente, dalla fermata di Hellichova il tram gira verso nord, viaggiando parallelamente all’isola Kampa Island, che è sul lato destro, dalla parte del fiume. Il tram, sul lato sinistro, procede oltre la Chiesa di Santa Maria della Vittoria, frequentata dai pellegrini per via del famoso Gesù Bambino di Praga. Dopo il tram viaggia lentamente in salita, ed entra nella Piazza della Città Piccola. Date uno sguardo al Ponte Carlo sulla destra in fondo alla strada.

Il tram poi effettua la sua fermata più vicina al Ponte Carlo, Malostranské Náměstí. Questa è la piazza principale della Città Piccola, ed è caratterizzata dalla Chiesa di Saint Nicholas. Da qui si può proseguire fino al Castello di Praga lungo la via Nerudova.

Sul lato sinistro, 15 metri dopo la fermata di Malostranská, si trova l’ingresso dei Wallenstein Palace Gardens. Nel parco, sul lato destro, e dietro di voi, è situato un moderno monumento ai combattente per la libertà nella Seconda Guerra Mondiale (dopo di esso, un ponte attraversa il fiume Moldava ed entra nel quartiere ebraico, Josefov). Adesso il tram entra nel percorso più lungo fra le stazioni – momento ideale per i controllori per tutti quelli che viaggiano senza un biglietto valido. Dopo che il tram termina la sua arrampicata in salita e prende una brusca virata a sinistra, sulla destra si noterà la Porta di Písek, o Porta Sabbia (Písecká Brána), una delle poche porte del sistema barocco di fortificazioni di Praga che sia ancora conservata.

La tappa successiva è Kralovsky Letohrádek. Sul lato opposto della strada si trovano i Giardini Reali e il Palazzo Reale Estivo, che portano ai gabinetti pubblici e al Castello di Praga.

Se avete poco tempo per visitare la zona del castello, scendete alla fermata Pražský Hrad da cui avrete il percorso più diretto verso l’ingresso del castello. Se avete più tempo a disposizione, rimanete a bordo fino a Pohořelec, che descriveremo a breve.

La fermata seguente è Brusnice, e da qui si può vedere il quartiere di Novy Svet (Nuovo Mondo), una zona ferma nel tempo di piccole case e strade acciottolate, senza turisti o negozi (per arrivare dalla fermata a qui, camminate nel piccolo parco che ha una statua un po’ più avanti, sulla sinistra, poi scendete giù per le scale).

Il tram continua quindi il suo percorso attraverso una zona verde costruita accanto ai resti delle mura della città. La fermata di Pohořelec è un percorso preferenziale per il castello, oltre ad essere la fermata più vicina al monastero di Strahov. Scendete qui, tutto il resto è in discesa. In alternativa, prendete il tram in direzione opposta, e fate questo viaggio in senso inverso.

Come rendere il percorso più lungo:  Se si desidera vedere Praga a lavoro senza alcun segno di turisti intorno, rimanete sul tram per altri tre negozi di formaggio francese e  pesce, che suggeriscono che questo quartiere del 1930 è ora abitata da giovani famiglie cosmopolite. Qui ci si può sedere per un pasto abbastanza a buon mercato, ma di buona qualità, “Dal Leone Bianco”, che si trova sulla sinistra una volta che si scende dal tram, oppure scegliere tra la vasta gamma di paste ai semi di papavero offerti dal piccolo bar-panificio dall’altra parte della strada (adiacente al negozio di frutti di mare). Si potrebbe anche fare una passeggiata, o prendere il tram (altre due fermate), fino al tranquillo monastero benedettino di Brevnovsky Klášter, che si trova a 5 fermate dopo Pohořelec. Il monastero è costruito in un bello e semplice stile barocco e ha un discreto ristorante, un giardino e il ben considerato Hotel Adalbert. Per tornare in qualsiasi momento al castello e al monastero di Strahov, basta prendere il tram 22 che va nella direzione opposta.

PAT

Check Also

Parcheggiare a Praga

Trovare parcheggio a Praga non è mai stato semplice ma negli ultimi due anni la situazione ha iniziato a cambiare in meglio. Il parcheggio viene ora regolato per distretti, questo significa che per i non residenti parcheggiare in strada nel distretto di Praga 1 è praticamente impossibile, soprattutto nel quartiere storico. I visitatori ed i non residenti possono parcheggiare gratuitamente in altre aree della città, ma trovare uno spazio è assolutamente impossibile.