Piatti tipici di Praga

La cucina ceca e i piatti tipici praghesi hanno subito l’influsso la cucina delle nazioni limitrofe e a loro volta l’hanno influenzata. La prima cosa di cui vi accorgerete, scorrendo un menù al ristorante, è che la cucina ceca si basa soprattutto sulla carne. Non è stato sempre così: una volta la carne si mangiava una volta a settimana, solitamente nei weekend. Il tipico pasto ceco prevede due o più portate: la prima è una zuppa, la seconda è il piatto principale, a cui possono aggiungersi portate extra come dolci o conserve di frutta.

In basso troverete i piatti tipici, che è possibile ordinare quasi in ogni ristorante che serva cibo tipico ceco.

 

Maiale con ravioli e crauti (Vepřo-knedlo-zelo)

Il nome è un’abbreviazione di vepřové, knedlíky a zelí, ossia maiale, ravioli e crauti. Piuttosto ricco di grassi e con poco sale è una vera prelibatezza per i cechi. Ordinatelo al posto del goulash e il cameriere rimarrà impressionato nel vedere quanto vi siete integrati, ovviamente se pronunciate il nome correttamente. Ne esistono diversi tipi, dall’acido al dolce.

Goulash (Guláš)

Meno piccante del suo cugino ungherese, il goulash ceco è essenzialmente uno stufato di manzo molto ricco e con una quantità inferiore di verdure. Deve essere accompagnato dai ravioli (knedlíky). Il manzo è l’ingrediente principale di questo piatto tipico, ma talvolta potete imbattervi in goulash cucinato con carne di cervo o pollo, e sono sempre più diffuse anche delle varianti vegetariane.

Controfiletto marinato  (Svíčkovánasmetaně)

Le fette di controfiletto di manzo arrostito sono servite in salsa addolcita con carote, ricoperte con un cucchiaio di panna montata, mirtilli rossi e una fetta di limone. A quanto pare, è uno dei piatti più popolari nella Repubblica Ceca ed è raro che non si trovi nel menù. Come nel caso del goulash, è impensabile mangiarli senza i ravioli da intingere nella salsa.

Ginocchio di maiale (Vepřovékoleno)

Non spaventatevi al pensiero della grandezza del ginocchio di maiale, che va dai 600 gr. ai 1500 gr. È un piatto molto gradito anche dai turisti. Di solito è accompagnato da verdure acerbe, rafano, pane e mostarda.

Formaggio fritto (Smaženýsýr)

Se gli abitanti locali hanno dubbi sul menù, di solito preferiscono l’opzione vegetariana, ma non molto sana. Paragonabili ai bastoncini di mozzarella fritti, queste pastelle ripiene di formaggio dolce fritto sono accompagnate di solito da patatine fritte (hranolky) e una salsa tartara.

Halušky

I tedeschi chiamano queste tagliatelle grezze Spaetzle. Sono incluse nel canone culinario ceco in omaggio alla vicina Slovacchia, dalla quale hanno origine e con la quale la Boemia ha condiviso così tanta della sua storia. Potete ordinarle con i crauti oppure con un formaggio aspro e cremoso. Questo piatto sazia molto e nell’Europa orientale è un’alternativa economica alla pasta.

Schnitzel (Řízek)

Ecco un altro piatto tradizionale ceco a base di carne. La parola “řízek” significa “tagliato da un pezzo più grande oppure a fette”. Il piatto consiste in fettine di vitello, maiale o pollo coperte di pan grattato e fritte da entrambi i lati. Come contorno, al Řízek si aggiungono patate oppure patatine fritte.

Coniglio (Králík)

I conigli vengono allevati spesso in campagna. Anche la lepre (zajíc) e la selvaggina sono spesso in tavola. Invece le carni di montone, agnello, capretto, cinghiale, cavallo e cervo sono più rare.

Anatra arrostita (Pečenákachna)

Molto diffusa tra i locali e i turisti è l’anatra arrostita. Viene servita con il pane oppure con gnocchi di patate oppure brasata nel cavolo rosso.

Trota (Pstruh)

Al forno o grigliato con burro e spezie (con o senza aglio), anche questo pesce di fiume si trova spesso nei menù dei ristoranti. La trota spesso viene servita con patate bollite e al forno o con patatine fritte.

Gnocchi con contorno (Knedlíky)

Gli gnocchi molli sono un aspetto importante della tradizione nazionale ceca, di fondamentale importanza. Sono il contorno preferito per i piatti con intingoli cechi. In aggiunta alle varietà piccanti, con pane, patate e pancetta (špekové), gli knedlíky sono anche imbottiti con la frutta (ovocnéknedlíky), soprattutto con le prugne (švestkové).

Piatti di pesce

Il pesce più diffuso nella Repubblica Ceca è la carpa (kapr) che, alla vigilia di Natale, come da rituale, viene pescata, tagliata a fette, impanata e fritta. Invece, gli allevamenti di trote del paese forniscono molte pstruh (trote), di solito servite fritte e col burro oppure impanate e fritte. Il candát (luccio) oppure il lucioperca sono piatti tipici della classe operaia ed è per questo motivo che sono stati poi introdotti nell’Europa occidentale. A volte anche il pesce gatto (Sumec), la tinca (lín), il luccio (štika), l’anguilla (úhoř) e il pesce persico (okoun) sono disponibili nei menù dei ristoranti e di sicuro vale la pena assaggiarli.

Piatti a base di selvaggina

Tra le proposte culinarie più interessanti della Repubblica Ceca, che soltanto di recente hanno attirato l’attenzione che meritano, c’è la selvaggina. In autunno spesso vengono serviti piatti a base di cinghiale, cervo, oca e anatra selvaggia, di solito con un intingolo a base di frutti di bosco come i mirtilli o i cinorrodi. Poiché sono piatti serviti soltanto in precise stagioni, se li vedete nel menù, assaggiateli!

PAT

Check Also

Ristoranti Tradizionali Cechi

Per assaporare i migliori piatti della cucina tradizione ceca potete provare i seguenti ristoranti: : U Sádlů; La Degustation; CzecHouse; U Maltézských Rytířů. La Degustation Bohême - Un team di chef e pasticceri prepara tre menù degustazione, composti da sette piatti integrati con sette diversi antipasti. Venite ad assaporare i migliori piatti tradizionali dell’arte culinaria ceca dalla fine del XIX secolo, ispirati alle tecniche magistrali dell’arte culinaria di Marie B. Svobodova.