Home / Attrazioni / La Praga di Kafka

La Praga di Kafka

La Praga di KafkaNonostante che abbia scritto le sue opere in tedesco, Franz Kafka (1883-1924) era definitivamente un figlio della capitale Ceca. Egli visse a Praga tutta la sua vita, ossessionando la città ed essendone ossessionato, odiandola ed avendone allo stesso tempo bisogno. Il suo romanzo “Il Processo” può essere visto come la geografia metafisica della Città Vecchia, il cui dedalo di vicoli e passaggi rompe i confini naturali tra le vie esterne ed i cortili interni, tra il pubblico e il privato, il vecchio e il nuovo, il reale e l’immaginario.

Per la maggior parte della sua vita Kafka visse vicino alla Piazza della Città Vecchia, qui è cresciuto ed è andato a scuola, ha lavorato ed ha passato il tempo con gli amici; le sue parole furono: ‘questo cerchio stretto racchiude tutta la mia intera vita’. Molte guide cartacee ed escursioni a piedi della città pretendono di mostrarvi la ‘Praga di Kafka’, ma chi è familiare con i suoi lavori comprende presto che tali luoghi esistevano solo nella sua mente. Alora, piuttosto che descrivere qualsiasi tipo di percorso arbitrario da farsi a piedi, abbiamo elencato i vari luoghi associati alla vita dello scrittore in ordine cronologico, in questo modo potrete curiosare tra questi quale sia l’itinerario che preferite, proprio come avrebbe fatto lo stesso Kafka.

 

Luoghi di Praga dove potrete ricordare Franz Kafka:

Luogo di nascita di Kafka

Il luogo di nascita di Kafka si trova proprio accanto alla Chiesa di San Nicola (Città Vecchia): è qui che nacque Kafka (U radnice 5, Città Vecchia). All’epoca la zona era piuttosto degradata, appena al confine con quello che all’epoca era il ghetto ebraico. La vera casa è andata bruciata e tutto ciò che resta è il pregevole vano della porta. Sulla placca accanto al lato della casa è scritto “Franz Kafka è nato qui il 3 luglio 1883”. In estate c’è un piccolo Cafè Kafka a pianterreno.

Castello di Praga (Vicolo d’Oro)

Quando percorrete il Vicolo d’Oro, visitate la casa al numero 22, dove Franz Kafka visse per un breve periodo con la sorella. Alcune delle sue opere migliori furono scritte qui, nel cottage in pietra della sorella, nascosto dalle mura del castello.

Il museo di Kafka

Questo museo svela la vita e l’opera di Franz Kafka mediante fotografie, manoscritti e diari delle opere di Kafka e mediante spettacoli audio-visivi. Indirizzo: Hegertovacihelna, Cihelná 2; Apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 18. www.kafkamuseum.cz

Sinagoga Vecchia-Nuova

Il bar mitzvah di Franz Kafka si tenne in questa sinagoga. Sul muro occidentale della sala principale c’è una teca in vetro con la forma delle due tavolette in pietra su cui Mosè ricevette i dieci comandamenti. Minuscole lampadine riempiono la teca e si accendono per l’anniversario della morte di qualcuno: una di quelle luci è dedicata a Franz Kafka.

Piazza Venceslao

Franz Kafka ha lavorato qui, come impiegato in alcuni degli ex-uffici assicurativi all’angolo di Jindřišská dal 1906 al 1907.

Piazza della Città Vecchia

Questo non è soltanto un luogo dove si trovano molti bar, ristoranti e gemme architettoniche. Franz Kafka ha trascorso molti anni qui e nella strada adiacente. Negli anni Novanta del XIX secolo frequentò la scuola elementare sul lato opposto della piazza nel Palazzo Kinský rosa chiaro. All’inizio Kafka visse nella casa a Piazza della Città Vecchia 2 (la casa rinascimentale “U Minuty”) proprio accanto all’Orologio Astronomico. Più tardi, malato di tubercolosi, Kafka si trasferì con la famiglia a Piazza della Città Vecchia 5. Il memoriale preferito di Kafka si trova a Piazza della Città Vecchia 17, l’ex-casa di Berta Fanta, un personaggio mondano che organizzava un cenacolo settimanale nel suo salotto. La targa sulla casa recita: “Qui, in questo salone della Sig.ra Berta Fanta, Albert Einstein, Professore all’Università di Praga nel 1911 e nel 1912, scopritore della teoria della relatività, vincitore del Premio Nobel, suonava il violino e incontrava i suoi amici e scrittori famosi, Max Brod e Franz Kafka.”

Café Louvre

Franz Kafka soleva discutere qui di filosofia all’inizio del Novecento. Indirizzo: Národní 20, Città Vecchia

Café Franz Kafka

Questo bar forse non è collegato a Kafka, ma serve uno strudel di mele decisamente saporito e un buon caffè. Indirizzo: Široká 12, Josefov.

Café Arco

Oggi rimane ben poco di questo bar un tempo illustre, che era uno dei centri della vita intellettuale degli ebrei tedeschi nei primi anni del ventesimo secolo; vi si trova una tavola calda frequentata soprattutto da poliziotti. Una volta era il luogo d’incontro preferito di Max Brod, l’amico fedele di Kafka e di sicuro la persona maggiormente responsabile della fama postuma di Kafka. Indirizzo: Hybernská 16, Città Nuova

Nuovo cimitero ebraico (Cimitero Olšany)

Questo cimitero, che si trova fuori dal centro della città, ospita la tomba di Franz Kafka. Le indicazioni vi guideranno fino al settore 21, dove si trova il punto in cui giace la tomba. Kafka è seppellito sotto una semplice pietra bianca insieme ai suoi genitori, Hermann e Julie Kafka. Una piccola targa al di sotto è dedicata alle tre sorelle di Kafka, tutte morte nei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale.

PAT

Check Also

Ponte Carlo

Il Ponte Carlo (Karlův most), risalente al XIII secolo e fiancheggiato per mezzo chilometro da statue barocche rientra tra le attrazioni turistiche più popolari della città. Passeggiare lungo questo ponte intrigante con vedute stupende sul Castello di Praga e il fiume Vltava è l’attività che tutti preferiscono. Purtroppo il ponte è vittima della sua stessa popolarità: la maggior parte del tempo è affollato di turisti e cechi, soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.