Home / Storia / L’età d’oro di Carlo IV

L’età d’oro di Carlo IV

Nel 1306, Giovanni di Lussemburgo venne eletto re di Boemia, soprattutto grazie al suo matrimonio con la principessa Premislide e il fatto che egli era il figlio di Enrico VII, imperatore del Sacro Romano Impero. Era raramente a Praga, ma nonostante ciò egli fu una figura leggendaria dopo la sua morte. Questo perché, nonostante il fatto che fosse praticamente cieco, combattè fino alla battaglia di Crécy, nel 1346.

Al fianco di Giovanni nei combattimenti c’era Carlo (nato Václav) – un uomo che sarebbe poi diventato uno dei più famosi capi della Boemia. Dopo essere stato eletto come re, fuanche eletto imperatore del Sacro Romano Impero, e ha iniziato a fare di Praga la sua nuova capitale imperiale. Trasformò Praga in un arcivescovato; inizia la costruzione della cattedrale della città, che doveva essere denominato St Vitus. Allo stesso tempo, ha fondato la prima Università dell’Europa Centrale, intitolata Charles University. Alcuni altri suoi progetti di successo includono la Fondazione della nuova città, la costruzione del castello di Karlštejn (progettato per ospitare i gioielli della corona) e ricostruì anche Vyšehrad e parte delle fortificazioni medievali.

Nel 1378, alla morte di Carlo tutto ha iniziato a cadere a pezzi. Il suo successore fu suo figlio, Václav IV e fu un governante misero, ha dato luogo all’inasprimento di tensioni sociali e religiose e questo ha portato a Praga grandi sofferenze economiche e culturali. Inoltre ha consentito al predicatore ceco Jan Hus di venire alla ribalta.

Check Also

L’Uccisione di Reinhard Heydrich

Nel mese di settembre del 1941, Reinhard Heydrich, una della menti dietro la Shoah, numero 2 in comando delle SS e favorito personale di Hitler, accettò di sostituire l'inefficace Otto Neurath, come governatore della Repubblica Ceca. Heydrich comprese a fondo la parte che il Protettorato di Boemia e Moravia, sponsorizzato dai nazisti, avrebbe avuto negli sforzi bellici della Germania, dato che questa grande area industriale comprendeva due delle più grandi fabbriche di armamenti d’Europa, una a Brno, e l'altra a Pilsen.